Sito in vendita
Dizionario enologico: abboccato, affinamento, amabile, ambrato, ampio, annata, aneto, armonico e aroma

Dizionario enologico

Abbinamento, Abboccato, A.C. (appellation contrôlée), Acerbo, Acescente, Acescenza, Acetaldeide, Acetali, Acidità, Acidità fissa, Acidità totale, Acidità volatile, Acido acetico, Acido lattico, Acido tartarico, Acidulo, Acquoso, Acre, Adega, Adulterazione, Affinamento, Affumicato, Aggressivo, Aglianico, Aguardente, A.I.S., Alambicco, Albana, Alcool, Alcoolico, Aldeide, Aleatico, Aligotè, Allappante, Allier, Almacenista, Almude, Alone, Amabile, Amarognolo, Amarone, Ambientare, Ambrato, Ampelografia, Amontillado, Ampelologia, Ampio, Anidride carbonica, Anidride solforosa, Annata, Aneto, Apice, Appassimento, Ara, Aranciato, Archetti, Arena (sabbia), Arneis, Aristocratico, Armonico, Armonioso, Aroma, Aromatico, Aromatizzato, Arricchimento, Ascendente, Asciutto, Aspetto, Aspro, Assaggio, Assemblage, Astringente, Austero, Autoclave, Autoctono, Autovinificatore, Avere corpo, Avvinare, Avvinare.

Abbinamento
È l'accostamento in modo adeguato di un vino al cibo in base a determinate regole codificate per la prima volta dal Francese Brillat-Savarin.

Abboccato
È un vino con un residuo di zuccheri naturali compreso tra i 4 e i 12 grammi litro.

A.C. (appellation contrlée)
Fa parte del sistema normativo francese di denominazione e garantisce l'origine del vino da una determinata zona. All'interno di una regione può esistere una gerarchia delle denominazioni. Comunque, in generale le leggi controllano: la zona cui il nome si riferisce, le varietà di uve autorizzate, la densità e la resa dei vitigni, i livelli minimi di alcol.



Acerbo
Un vino non ancora affinato, aspro. Lo è quasi sempre un vino giovane soprattutto un rosso che deve maturare.

Acescente
Malattia prodotta da enzimi dell'aceto che interessa ogni liquido fermentato (in particolare il vino) rendendolo acido.

Acescenza
Alterazione causata da batteri che ossidano l'alcol del vino trasformandolo in acido acetico. L'eccesso è un difetto in quanto conferisce al vino un sapore acetico.

Acetaldeide
Detto anche etano, si forma attraverso l'ossidazione dell'alcol del vino. Gradita nello Sherry ma non nei vini da tavola.

Acetali
Sostanze che si formano per effetto della reazione tra l'Aldeide e l'Alcol, durante il processo di invecchiamento del vino.

Acidità
Componente che influenza in maniera sostanziale il sapore del vino. Nella degustazione si usa per descrivere un vino bianco secco che al gusto risulta particolarmente frizzante.

Acidità fissa
Acidità del vino causata dagli acidi fissi (non volatili).

Acidità totale
Indica l'insieme delle sostanze acide (libere o combinate) contenute nel vino è la somma dell'acidità volatile e di quella fissa ed è il parametro in base al quale si può prevedere se un vino sarà più o meno longevo.

Acidità volatile
È l'insieme degli acidi volatili ( quelli non separabili dal vino per distillazione) normalmente sono presenti in quantità pari a 0,3-0,4 g/lt, una quantità superiore e sintomo di alterazione microbica ( spunto o acescenza).

Acido acetico
Sostanza presente in piccola quantità nella maggior parte dei vini viene anche chiamata acidità volatile. L'eccessiva presenza di questa sostanza nel vino rappresenta un difetto perché conferisce al vino un sapore acetico.



Acido lattico
Lo si ottiene dall'acido malico durante la fermentazione malolattica.

Acido tartarico
La sua presenza nel vino è dovuta alla sua presenza nel succo d'uva. Esso fornisce il contributo maggiore all'acidità del vino, in particolare per il potenziale di invecchiamento, l'equilibrio.

Acidulo
Vino dove è presente un eccesso di acidità

Acquoso
Il termine viene usato per indicare vini che danno la sensazione di essere stati annacquati, cioè quasi inodore, insapore ed incolore.

Acre
Indica un vino molto acido, oppure molto tannico, ma non equilibrato, pertanto non molto gradevole.

Adega
Significa "cantina usata per la vinificazione" in portoghese.

Adulterazione
Aggiunta, eliminazione o sostituzione nelle sostanze alimentari di elementi per trasformare un prodotto o migliorarne artificialmente le caratteristiche, un vino si dice adulterato se vi sono state aggiunte sostanze vietate dalla legge o dosi superiori alle quantità consentite.

Affinamento
Operazione che produce una serie di trasformazioni nel vino, tali da renderlo più equilibrato, tale fase è successiva alla fermentazione, i processi che contribuiscono all'affianmento sono. travasi, filtraggi, climatizzazione e l'uso di recipienti diversi.

Affumicato
Termine utilizzato durante la degustazione di vini per descrivere un aroma di fumo di legna molto leggero.

Aggressivo
Lo si usa in degustazione per descrivere gli effetti sul gusto dell'eccessiva presenza di tannino o di acidità nel vino.

Aglianico
Uva a bacca nera tipica dell'Italia del sud, diffusa in Campania, Basilicata, Molise, Puglia. Permette di ottenere vini tra i migliori d'Italia.

Aguardente
Sprito naturale dell'uva che si usa per rafforzare il Porto.

A.I.S.
Acronimo della Associazione Italiana Sommeliers

Alambicco
Antichissimo strumento di distillazione ancora oggi usato (il suo nome deriva dall'arabo al-Ambiq che significa vaso)

Albana
Uva romagnola a bacca bianca, da cui si ricava il primo vino bianco a DOCG: l'Albana di Romagna.

Alcool
Sostanza organica originata con l'anidride carbonica nella fermentazione dalla trasformazione degli zuccheri, è opportuno distinguere tra Alcol svolto, che è il tenore alcolico effettivo che si ha al termine della fermentazione, Alcol potenziale che è il rimanente di gradazione che sarebbe svolto se la % residua di zuccheri fermentasse a sua volta e l'alcol totale che è la somma delle prime due voci ( esempio se per un vino leggete come dato che ha una gradazione pari a 6,5° + 6° significa che ha l'alcol svolto è di 6,5°, l'alcol potenziale ,che si produrrebbe se gli zuccheri residui fermentassero completamente, è 6° mentre l'alcol totale sarebbe 12,5°).

Alcoolico
Vino corposo, robusto, con alto tenore di alcol, che si percepisce in bocca con una sensazione di calore, oppure vino non equilibrato per l'eccesso di alcol.

Aldeide
Partecipano alla formazione dell'aroma del vino e sono prodotti dall'ossidazione degli alcoli.

Aleatico
Uva a bacca nera utilizzata per produrre vini dolci e corposi. E' presente nel Lazio, in Puglia e all'Isola d'Elba.

Aligotè
Uva a bacca bianca della Borgogna di qualità inferiore alla Chardonnay.

Allappante
Un vino aspro, ruvido e astringente, eccessivamente tannico. Si dice anche di un vino che lega in bocca

Allier
Foresta della Francia, le cui querce forniscono uno dei migliori legni per barriques.

Almacenista
Perfeziona piccole quantità di Sherry, dopo averle acquistate da piccoli produttori, invecchiandolo per rivenderlo a una grande bodega per effettuare miscele.

Almude
Unità di misura che si usa nel commercio del Porto, vale 25,4 litri.

Alone
In un bicchiere di Spumante sono le bollicine di gas carbonico formatesi attorno al disco di vino, provenienti da quelle in ascensione dal fondo del bicchiere.

Amabile
Un vino la cui percentuale di zuccheri è tra i 12 e i 45 grammi per litro. Questo conferisce una netta nota dolce al sapore

Amarognolo
Usato per definire il retrogusto di certi vini, con connotazione positiva.

Amarone
Pregiato vino rosso prodotto in Valpolicella secondo la pratica dell'appassimento. Le uve nere di Corvina, Molinara, Rondinella vengono vendemmiate e appassite fino a gennaio, poi vinificate in rosso per ottenere questo vino dolce-amaro di grande alcolicità e gusto particolare.

Ambientare
Mettere il vino in condizione tale da raggiungere la giusta temperatura di servizio, per poter esprimere al meglio la sua fragranza.

Ambrato
Quando d vino ha tonalità gialla simile all'ambra. E tipico dei vini da dessert, ma è una definizione negativa nei bianchi secchi perché questo colore si assume quando sono troppo invecchiati.

Ampelografia
Disciplina che studia la vigna nel suo insieme, descrivendo e classificando le varietà dei vitigni

Amontillado
Sherry secco e vivace di colore ambra, ottenuto dall'invecchiamento di un fino senza aggiunta di vini giovani.

Ampelologia
Scienza che studia i modi della coltivazione della vite.

Ampio
Si dice di un vino corposo, ricco e denso, dai profumi complessi

Anidride carbonica
un gas inodore, incolore e incombustibile. Si forma, nella vinificazione, durante la fermentazione quando lo zucchero presente nell'uva si trasforma in alcool, se questa avviene in recipienti chiusi l'anidride carbonica rimane nel vino.

Anidride solforosa
Viene usata per uccidere i lieviti dannosi presenti nelle bucce dell'uva prima che avvenga la fermentazione, per sterilizzare barili, bottiglie e per eliminare infezioni batteriche e per prevenire l'ossidazione dei vini fermentati.

Annata
Anno della vendemmia, detta anche "millesimo"

Aneto
Pianta aromatica spezia che ricorda il profumo dell'anice o del finocchio

Apice
Rappresenta la fase culminante del ciclo di vita di un vino. Da cogliere al volo.

Appassimento
Tecnica di parziale essiccazione dell'uva per ottenere vini dal gusto più ricco e aromi caratteristici di frutta matura. Dalle uve appassite quasi interamente si ricava il passito, un vino ad alto contenuto alcolico e ricco di zuccheri

Ara
Unità di superficie che equivale a 100 mq.

Aranciato
Colore assunto dai vini rossi di lungo invecchiamento.

Archetti
Fenomeno provocato da un vino ad alto contenuto di glicerina e che si osserva facendo roteare lentamente in un bicchiere il vino prima di degustarlo, infatti un vino ricco di glicerina scorre molto lentamente sulle pareti del bicchiere formando una fitta serie di archetti.

Arena (sabbia)
uno dei tre tipi di terreno della regione dello Sherry in Spagna.

Arneis
Uva a bacca bianca tipica del Piemonte.

Aristocratico
È un vino di vitigno nobile, preparato ed invecchiato secondo tecniche raffinate e che alla fine risulta armonico in tutte le sue parti.

Armonico
Vino con gli elementi che lo compongono in giuste proporzioni dal sapore ecquilibrato e piacevole

Armonioso
Vino che ha tutti gli elementi gustativi in perfetto rapporto fra di loro. Questo avviene quando raggiunge la perfetta maturazione

Aroma
Sensazione olfattiva che si percepisce dopo aver deglutito il vino, attraverso la via retronasale.

Aromatico
Si dice di un vino che conserva l'aroma dell'uva di origine.

Aromatizzato
Prodotto derivato da un vino a cui sono state aggiunte sostanze aromatiche come china, liquirizia (per esempio il barolo chinato o il vermuth).

Arricchimento
Operazione atta all'aumentare il tenore alcolico del mosto mediante zuccheraggio o addizione di mosto d'uva concentrato.

Ascendente
Vino molto alcolico e ricco di componenti volatili.

Asciutto
È il vino che lascia in bocca una sensazione di "pulito".

Aspetto
Colore e trasparenza del vino, intensità e limpidezza del colore alla luce.

Aspro
Termine che indica un vino con troppa acidità.

Assaggio
Indica la degustazione del vino.

Assemblage
un termine francese che viene utilizzato per descrivere la miscelazione dei vini.

Astringente
Vino con eccesso di tannino e di acidità, ruvido al gusto e che lega la bocca.

Austero
Caratteristica di grandi vini rossi di atta gradazione e struttura.

Autoclave
Recipiente di acciaio di grandi dimensioni a chiusura ermetica e a temperatura interna controllata, utilizzato per la spumantizzazione dei vini (seconda fermentazione) nel metodo charmat.

Autoctono
Detto di vitigno o vino tipico di una regione.

Autovinificatore
un tino per fermentazione in cui la pressione dell'anidride carbonica, prodotto durante la fermentazione, viene utilizzata per far girare il mosto in modo tale da estrarre il massimo del colore e del tannino dalle bucce dell'uva.

Avere corpo
Possedere consistenza e altri elementi necessari all'equilibrio generale del vino stesso.

Avvinare
Procedimentodi preparazione all'uso dei bicchieri e delle caraffe, una piccola quantità di vino che si berrà viene fatta scorrere sulle pareti di cristallo per eliminare odori ed eventuali residui di polvere.

Avvinare
Letteralmente far abituare al vino un bicchiere o un fusto di legno prima dell'uso. L'operazione si effettua versando nel recipiente prescelto una piccola quantità di vino, agitare bene ed in seguito destinarlo al suo uso definitivo.

Questo sito web usa cookie tecnici e cookie di profilazione

I cookie aiutano www.agricamping.it a fornire i propri servizi. Navigando sul sito accetti il loro utilizzo.
Informazioni